07 luglio 2007

Live Earth


Sarà che mi sto facendo vecchio e criticone, ma non riesco proprio a capire, perchè un megasupermondial concerto da 2 miliardi di spettatori che dura 24 ore che si svolge in otto città del mondo, sparse in vari continenti dovrebbe salvare la terra?
Come cavolo gli è venuto in mente? Io seguendo un minimo la cosa mi sono chiesto alcune cose, vediamo se qualcuno più saggio di me ha delle rispoete, perchè io verameante non capisco...

Non mi è sembrato di leggere da qualche parte che i cento artisti coinvolti si esibiscono gratuitamente? Ma davvero Madonna, Duran Duran, Red Hoy Chili Peppers, John Leggend, Black Eyed Peas ecc. ecc. non percepisco nulla? Nemmeno un euro...

Se l'argomento è così importante, perchè far pagare 50 euro di media il costo del biglietto del singolo concerto?

Se 120 network televisivi nel mondo hanno acquistato i diritti, chi si è preso i soldi? Due miliardi di televisioni accese non inquinano, non consumano ecc.

Ma otto palchi per otto mega concerti con super mega watt, luci, sicurezza, ecc. ecc. quanta energia consumeranno? Sarà tutta energia ecologica che non costerà nulla vero?

Le pubblicità e l'indotto pubblicitario che ne deriva (in acquisti) che i centoventi canali televisivi di tutto il mondo mandano in onda durante i concerti aiuterà davvero il nostro pianeta ad essere migliore?

Dove sono finiti i soldi del mega concerto del Live 8? E i soldi degli incassi del cofanetto del DVD dello stesso concerto? Nessuno dice più nulla.

Una volta finito il concerto che ne sarà di tutti questi soldi? Di tutto questo parlare? Forse ha ragione Dipollina du Republica quando scrive:
Compare Al Gore e mezzo mondo si impegna a guardargli la camicia e chiedersi quanto petrolio è stato sprecato per fabbricarla. Si è letto anche che i musicisti non sono credibili perché negli Usa i camion che li portano in tournée consumano un sacco.
Forse l'unica cosa che rimane è tanta buona musica, ma allora parliamo solo di quello di un mega concerto-spot per un centinaio di artisti e basta. Così forse ci godiamo meglio il tutto, sopratutto la musica!

PS=se andate direttamente sul sito del Live Hearth potete seugire in streaming i vari concerti, tutto molto interessante, pecacto che la quasi totalità della pagina web si sponsorizzata dalla Phillips, dalla Chevrolet e da Microsoft (Zune), tre delle aziende accusate di alto tasso di inquinamento. Per favore almeno un po' di cooerenza.

UPDATE: A concerto finito scopro che in fonfo in fondo non sono il solo che si è posto questi dubbi... basta leggere qui o come suggerisce Quadrilatero, anche qui. Magra consolazione, ma almeno non mi sento scemo.