02 novembre 2010

I poster di Olivetti di Giovanni Pintori

 
Non sono in molti a conoscere e apprezzare il lavoro e le opere grafiche di Giovanni Pintori, per fortuna arriva ancora una volta un grande Museo Internazionale a porvi rimedio. Il MoMA di San Francisco dedica una bella mostra a Pintori e ai suoi manifesti pubblicitari per le macchine della Olivetti (qui e qui i link della mostra). 
Per chi non lo sapesse, Giovanni Pintori (Tresnuraghes, 1912Milano, 15 novembre 1999), è stato con Costantino Nivola uno dei padri fondatori dell'industria moderna italiana, almeno per quanto riguarda l'espansione, il successo e la commercializzazione della Olivetti, che in quegli anni era il fiore all'occhiello dell'impresa italiana.
Pintori nel 1936 a soli 24 anni, inizia a collaborare con l’Ufficio Tecnico Pubblicità della Olivetti di Ivrea e ne diventa il responsabile nel 1940. Produce materiale pubblicitario di ogni genere: manifesti, pagine pubblicitarie, insegne . Nel 1950 ottiene il primo di una lunga serie di riconoscimenti: la Palma d’Oro della Federazione Italiana Pubblicità. Già nel 1952 il MoMA di New York organizza la mostra Olivetti: Design in Industry, da allora in poi è tutto un lungo elenco di premi e riconoscimenti per tutto il mondo.
Dopo la morte di Adriano Olivetti (1960) continua a raccogliere prestigiosi riconoscimenti internazionali come il Typographic Excellence Award del Type Directors Club di New York nel 1964. Nel 1966 espone una personale a Tokyo. Varie testate pubblicano sue immagini: Fortune, Graphic Design, Horizon. Nel 1967 lascia Olivetti e lavora come libero professionista per Pirelli, Ambrosetti, Gabbianelli, Parchi di Liguria, Merzario.

Oggi Giovanni Pintori come spesso capita in questi casi è quasi del tutto sconosciuto nel proprio paese, ma il suo lavoro, come molti della sua epoca, è riconosciuto a livello internazionale proprio perché è fatto di meticolosa attenzione per i particolari, per quel segno grafico così riconoscibile da essere, ancora oggi, a distanza di quasi un secolo, ancora attuale e modernissimo.









1 commento:

una NANA qualunque ha detto...

wow, il primo poster è favoloso!!!