09 novembre 2010

iPad Adobe Photoshop


Sono mesi che Adobe sta chiedendo agli utenti dei feedback sui possibili strumenti e funzionalità di un porting di Photoshop su iPad o altri device mobile. Adesso l'azienda sembra aver mosso i primi passi in questa direzione e lo stesso Kevin Lynch (Adobe Chief Technology Officer) ha mostrato durante una conferenza su Adobe Max un paio di demo che fanno intuire che Photoshop su iPad è più di un sogno per molti utenti.
Il punto sembra essere quali e quante funzioni servano davvero per una versione mobile del famosissimo software di ritocco fotografico, una versione che sappia contenere comandi touch e gli abituali strumenti questi sembrano essere i punti di forza:

- Gruppi di strumenti  basati sulla reale attività dell'utente (foto, pittura, 3D ecc.)
- Un tutorial interattivo sempre a disposizione, che ti guida nell'utilizzo del software per i nuovi utenti
- Integrazione tra iPhone e iPad come compagni di lavoro
- strumenti specifici per l'editing di immagini, come fluidificare immagini, disegnare o dipingere attraverso una vera e propria tavolozza virtuale.

Le immagini mostrate non sono altre che dei mock-up e ancora non si sa nulla sui costi dell'eventuale applicazione e su una eventuale data di uscita. Per tenersi informati è consigliabile tenere d'occhio il blog di John Nack di Adobe.




2 commenti:

guineja ha detto...

Praticamente inutile direi, vista la la risoluzione dell'iPad 800x480 con un dito praticamente prendi 50px e il pennino non lo si può usare dato il tipo di schermo...quindi a parte brufoli enormi e le luci non si potrà fare molto di più :P

ottokin ha detto...

credo dipende molto (ma molto) da cosa intendi farci e da chi è utilizzato.

per come la vedo io loro puntano ad avere vari photoshop per i vari device. Quello per iPhone fa delle cose, quello per iPad ne farà altre, e quello per computer altre ancora.

nessuno pretende di fare fotoritocco professionale con un iPad ovviamente, ma se intendi l'utenza media di un iPad come dei novizi dell'informatica che lo utilizzano per le foto di famiglia e voglio "giocarci" un po' con le foto dei nipoti allora credo che abbia un buon mercato.