21 dicembre 2010

Effetto minimalista nel mercato massimalista

Un progetto davvero curioso ed interessante quello curato da Antrepo. L'idea è quella di ridurre al minimo la grafica del packaging di alcuni prodotti, attraverso una via intermedia si è infatti arrivati ad una nuova etichetta minimalista che elimina quello che sembraessere superfluo ma che in realtà a noi oggi sempre indispensabile in una confezione. in molti casi ben si adice al prodotto, segno evidente che non sempre dietro un buon prodotto c'è della buona grafica (e viceversa).
Qui sotto trovate tutti gli esperimenti grafici di Antrepo.

4 commenti:

RRobe ha detto...

L'ultima versione della Nutella mi eccita.

RooB. ha detto...

Quello della Schweppes, mr.Muscle e della Red Bull credo siano veramente azzeccatissimi, anche quello della nutella mi piace molto ma credo che la kinder/ferrero difficilmente rinuncerebbe al bianco/nero/rosso caratteristico del packaging dei suoi prodotti.
L'iniziativa comunque riscuote assolutamente il mio gradimento

Planetary ha detto...

In alcuni il minimalismo funziona, in altri preferisco la seconda versione :) (vedi il Mr. Muscolo, la Nutella e le Pringles).
Proprio ultimamente pensavo che tutta la grafica dei prodotti da bagno sia brutta e ridondante (succede così quando al cesso leggi le etichette del Viakal :D ). Senza eccessi andrebbe ripulita parecchio.

Apeiron ha detto...

L'avevo visto ieri mattina e lo volevo postare oggi, m'hai battuto sul tempo :D

btw alcuni funzionano davvero bene, altri meno; la nutella, i durex e la schweppes sono perfetti nella versione minimal